Partecipazione al convegno ‘Sviluppo dei territori ad emissioni zero: le Comunità Energetiche Rinnovabili come strumento di innovazione’

Questo il titolo del convegno tenutosi a Mondello (PA) il 23 ottobre, organizzato dall’Associazione I Sud del Mondo, Ente del Terzo Settore attivo nel campo della ricerca in differenti ambiti disciplinari, che sta ponendo, in questo momento storico, profonda attenzione su tematiche fondamentali per lo sviluppo socioeconomico del Paese. Nello specifico, a Mondello, si è discusso in varie sessioni di lavoro, il tema delle #comunitàenergeticherinnovabili e degli scenari che plasmeranno lo sviluppo del fenomeno. Differenti stakeholder tra Istituzioni, Imprese, Player di mercato hanno fornito, con i loro interventi, un quadro di ampio respiro con l’intento di fare chiarezza sui molti aspetti che contraddistinguono lo strumento rivoluzionario ed innovativo delle CER, argomento che sarà centrale nel dibattito energetico dei prossimi anni. L’apertura dei lavori è stata affidata a #ClaudioBarbaro, Sottosegretario di Stato all’Ambiente e Sicurezza Energetica. Per la Regione Sicilia, presente l’Assessore #DiMauro che si è confrontato anche con i suoi omologhi di Calabria e Basilicata, #RosarioVarì e #CosimoLatronico. Intervenuti anche l’On. #SaverioRomano, componente Commissione Bilancio della Camera dei Deputati e l’On. #RobertoPella nella qualità di Vice Presidente ANCI. Al Sottosegretario agli Affari Esteri, #GiorgioSilli che ha fra le sue deleghe anche quelle su Energia, Ambiente e Mare, è spettata la chiusura del convegno.
Nella sessione dei player privati, dopo #ChiccoTesta e #AlessandroAlbanese, Presidente di Confindustria Sicilia, il nostro Amministratore Delegato #StefanoBonino ha illustrato ‘La #CERaTrazionePubblica, nel #modelloGreenWolfCER’, che consente agli EELL, in soli sei mesi, di partire con la costituzione di una CER, e che vede nell’Ente Locale, sia esso Comune, Provincia o Regione, il soggetto garante che attraverso un Partenariato Pubblico Privato sia in grado di supportare i propri territori. Il #PPP è la soluzione più efficace, in quanto gli EELL difficilmente hanno le risorse economiche e le competenze tecniche per svolgere in autonomia le complesse attività finalizzate allo sviluppo della CE

in